Baravalle Vini

Vini Bianchi

Piemonte D.o.c. Chardonnay

1-chardonnay

Riconoscimenti

Premio “Città di Acqui Terme” 2008
Premio “Città di Acqui Terme” nel 2010
Medaglia d’oro al concorso “Pramaggiore” nel 2013
Sulla guida “I vini di Veronelli 2013” valutato 87/100
Sulla guida “I migliori Vini 2014” di Luca Maroni valutato 84/100

 

Scheda organolettica

PIEMONTE D.O.C. CHARDONNAY
Prodotto con le uve del vitigno Chardonnay delle Colline di Calamandrana.

Colore:
Giallo paglierino.
Profumo:
Fruttato di buona intensità, con aroma caratteristico.
Sapore:
Asciutto, sapido, con buona struttura e persistenza.
Gradazione alcolica:
Compresa tra gli 12 e i 13 gradi.
Acidità totale minima:
5,1 g/l.
Tecnica di vinificazione:
Pigiatura e pressatura soffice delle uve con separazione del mosto dalle bucce; la fermentazione alcolica avviene in vasche termocondizionate, a temperature controllate (18-20°C) fino all’esaurimento degli zuccheri.
Gastronomia:
Accompagna antipasti importanti e salumi, primi piatti gustosi, secondi piatti a base di carni non stufate e pesce.
Temperatura di degustazione:
12°-14° C.
Bicchiere consigliato:
Calice a stelo lungo.


Cortese dell’Alto Monferrato D.o.c.

1-chardonnay

Riconoscimenti

Premio Vindimaggio 1996
Premio Douja d’Or nel 1998
Premio Douja d’Or nel 2002
Premio “Città di Acqui Terme” 2007
Premio “Città di Acqui Terme” 2009
Sulla guida “I vini di Veronelli 2014” valutato 85/100

 

Scheda organolettica

CORTESE DELL’ALTO MONFERRATO D.O.C.
Prodotto con le uve del vitigno Cortese delle Colline di Calamandrana.

Colore:
Giallo paglierino chiaro con riflessi verdolini.
Profumo:
Fruttato di buona intensità, che ricorda la frutta fresca.
Sapore:
Asciutto, secco, sapido, con buona struttura e persistenza.
Gradazione alcolica:
Compresa tra gli 11 e i 12 gradi.
Acidità totale minima:
4,8 g/l.
Tecnica di vinificazione:
Pigiatura e pressatura soffice delle uve con separazione del mosto dalle bucce; la fermentazione alcolica avviene in vasche termocondizionate, a temperature controllate (18-20°C) fino all’esaurimento degli zuccheri.
Gastronomia:
Da consumarsi fresco accompagna antipasti freschi di verdure, primi piatti leggeri, secondi piatti a base di carni bianche e pesce.
Temperatura di degustazione:
8°-10° C.
Bicchiere consigliato:
Calice a stelo lungo.


Roero Arneis D.o.c.g.

3-roero

Riconoscimenti

Sulla guida “I vini di Veronelli 2013” valutato 86/100

 

Scheda organolettica

ROERO ARNEIS D.O.C.G.

Colore:
Giallo paglierino.
Profumo:
Netto, caratteristico, fruttato, buona intensità, note floreali di fiori bianchi e frutta esotica.
Sapore:
In bocca rotondo, sapido, fresco, giusto equilibrio acido, buona persistenza.
Gradazione alcolica:
Compresa tra gli 12,5 e i 13,5 gradi.
Acidità totale minima:
5,2 g/l.
Tecnica di vinificazione:
Raccolta delle uve a completa maturazione (prima decade settembre).
Pressatura soffice delle uve con separazione del mosto dalle bucce. Decantazione statica per illimpidimento del mosto a 14°C.
La fermentazione alcolica del mosto limpido avviene in vasche termocondizionate, a temperatura controllata (16-18°C).
Gastronomia:
Da consumarsi fresco, accompagna piatti delicati, antipasti in genere e pesce in particolare, risotti e carni bianche. Ottimo come aperitivo.
Temperatura di degustazione:
10°-12° C.
Bicchiere consigliato:
Calice a stelo lungo.


Terre Bruciate

4-terre-bruciate

Riconoscimenti

Sulla guida tedesca “Wein-Plus Wein Guide” valutato 86/100
Sulla guida “I vini di Veronelli 2014” valutato 85/100

 

Scheda organolettica

TERRE BRUCIATE
Ottenuto da una particolare selezione e vinificazione del Cortese Alto Monferrato doc. Quantita’ limitata a 1500 bottiglie.
Prodotto con le uve del vitigno Cortese delle Colline di Calamandrana.

Colore:
Giallo paglierino con riflessi dorati.
Profumo:
Di buona intensità, fruttato, complesso con note di vaniglia, di tostato e caffè.
Sapore:
Asciutto, pieno, sapido persistente, con buona struttura.
Gradazione alcolica:
Compresa tra i 12 e i 13 gradi.
Acidità totale minima:
4,5 g/l.
Tecnica di vinificazione:
Pressatura soffice delle uve con separazione del mosto dalle bucce. La prima fase della fermentazione alcolica avviene in vasche termocondizionate, sino a 6-7° alcolici, a temperature controllate (18-20°C). La seconda fase fermentativa prosegue e si completa in piccole botti di rovere francese.
Gastronomia:
Accompagna minestre, creme, paste e risotti a base di pesce, secondi piatti a base di carni bianche e pesce.
Temperatura di degustazione:
10°-12° C.
Bicchiere consigliato:
Calice a stelo lungo.


Ecartè Re di Fiori

4-terre-bruciate

Riconoscimenti

Sulla guida “I vini di Veronelli 2004” valutato 87/100
Sulla guida “I vini di Veronelli 2010” valutato 86/100
Sulla guida “I vini di Veronelli 2014” valutato 84/100


 

Scheda organolettica

ECARTÈ RE DI FIORI
Ottenuto da una particolare vinificazione del moscato d’Asti docg. Quantita’ limitata a 1800 bottiglie.
Prodotto con le uve del vitigno Moscato Bianco di Canelli delle Colline di Calamandrana.

Colore:
Giallo paglierino intenso con riflessi dorati.
Profumo:
Fruttato persistente, leggermente “boisé” tipicamente aromatico.
Sapore:
Asciutto, morbido, strutturato. , persistente con leggeri sentori di frutti maturi.
Gradazione alcolica:
Compresa tra i 12,5 e i 13,5 gradi.
Acidità totale minima:
4,5 g/l.
Tecnica di vinificazione:
Pressatura soffice delle uve con separazione del mosto dalle bucce. La prima fase della fermentazione alcolica avviene in vasche termocondizionate, sino a 5-6° alcolici, a temperature controllate (18-20°C).
La seconda fase fermentativa prosegue e si completa in piccole botti di rovere francese, nelle quali il vino viene poi lasciato per un breve invecchiamento.
Gastronomia:
Adatto come aperitivo, ideale con frutti di mare, crostacei e per accompagnare piatti leggeri e raffinati della moderna cucina internazionale.
Temperatura di degustazione:
10°-12° C.
Bicchiere consigliato:
Calice a stelo.